Nome

I Fucanoli

Oggetto

Tradizione popolare

Luogo

San Antonio Abate

Data/Periodo

17 gennaio 2011

Descrizione

Il 17 gennaio 2011 si ripete l'appuntamento con i tradizionali fuochi accessi nelle principali piazze della cittadina in onore di Sant'Antonio Abate.
I falò, o "fucanoli", diventano il pretesto per imbandire tavole piene di prodotti e piatti locali in una festa in cui il sacro e il profano si alternano in continuazione.
Il fuoco che arde per Sant' Antonio ha valore simbolico di esorcizzazione e si richiama al motto "Sant'Antuon: maschere e suon": la festa di Sant'Antonio da inizio ai festeggiamenti del Carnevale e i balli, i canti popolari, i frazzi e i lazzi attorno al falò ne sono un indizio ed un assaggio.
Il fuoco richiama alla memoria anche un altro rogo: quello che arse vivo Giordano Bruno, il monaco e filosofo nolano, tacciato di essere un eretico, che a Campagna perfezionò le sue teorie.

external image 74803_1673558647322_1488105114_1672002_7586271_n.jpg